La comodità nell’asana

Anche le posture più spettacolari dello Yoga, per un vero yogin non comportano mai particolari sforzi da turbare la sua tranquillità.

L’asana è un atteggiamento del corpo che può essere mantenuto a lungo, con stabilità e comodità.  A seconda della persona e della sua esperienza personale, è certamente possibile per ognuno eseguire asana di un livello di complessità a lui consono, mantenendo dentro di sè questo atteggiamento di agio e calma.

Alcune posture possono essere eseguite con atteggiamento di rilassamento, altre richiedono un maggiore lavoro fisico, ma occorre creare sempre una condizione di minimo sforzo, dove i muscoli che non sono interessati al movimento o al mantenimento della postura, devono essere  rilassati.

Il fatto che non si sente il bisogno di sciogliere l’asana in breve tempo, come se la posizione stesse diventando più riposante con il trascorrere del tempo, è un chiaro segnale  che si sta praticando correttamente e che il corpo abbandona le sue contrazioni e tensioni.

E’ utile nell’eseguire le posture di “non pensare di eseguire”, ma di “lasciare eseguire” la posizione, rimuovendo gli ostacoli dati dalle tensioni e rigidità, senza decidere l’intensità del movimento: è il corpo che decide il punto massimo perchè sa fin dove può arrivare , mentre la mente è piena solo di pregiudizi e di spirito di competizione.

Si ottengono i migliori risultati “smettendo di fare” anzichè “facendo”, anche se questo può sembrare un paradosso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...